giovedì 3 dicembre 2015

Rimangono sempre attuali i software nocivi che cifrano i vostri dati e richiedono un riscatto (ransomware)

Diverse segnalazioni riguardanti il software nocivo chiamato TeslaCrypt ricevute negli ultimi giorni dalla Centrale d’annuncio e d’analisi per la sicurezza dell’informazione MELANI testimoniano un aumento della diffusione di questa variante di ransomware che, una volta installato, cifra i files e intima l’utente a pagare un riscatto per poterli ripristinare.

Misure preventive: 

◾copiare regolarmente i dati salvati sul computer su supporti dati esterni (backup), da collegare al computer solo durante il processo di backup;
◾usare prudenza se si ricevono e-mail inaspettate o che provengono da mittenti sconosciuti; ignorare le indicazioni, non aprire allegati o link.
◾il sistema operativo e le applicazioni installate (ad es. Browser, PDF Reader, ecc.) devono sempre essere aggiornati, se possibile tramite la funzione di aggiornamento automatico;
◾installare un antivirus sempre aggiornato;
◾installare un firewall personale sempre aggiornato;

Maggiori informazioni: clicca qui